OGM: cosa sono? Pro e contro. Tema su vantaggi e svantaggi degli OGM

Di Francesca Ferrandi.

Tema sugli OGM: definizione, vantaggi e svantaggi, pro e contro degli organismi geneticamente modificati in agricoltura e non solo

COSA VUOL DIRE OGM?

Come si creano gli OGM? A cosa servono?
Come si creano gli OGM? A cosa servono? — Fonte: istock

Per OGM (Organismi Geneticamente Modificati) si intendono tutti quegli organismi viventi i cui , tramite operazioni di ingegneria genetica, hanno subito variazioni. Quindi, non rientrano quindi nella categoria OGM gli esseri viventi che hanno subito modifiche genetiche tramite processi spontanei e tramite incroci, ma solo quelli per i quali è stato fatto ricorso all’ingegneria genetica, più nello specifico alle tecniche di ibridazione e selezione, di mutagenesi e selezione, o anche a quei metodi che prevedono delle manipolazioni del DNA e l’inserimento mirato di nuovi geni (transgeni) negli organismi.

Vedi anche: Videolezione sugli OGM, gli organismi geneticamente modificati

A COSA SERVONO GLI OGM

La tecnica OGM viene essenzialmente impiegata per gli esseri viventi vegetali, a scopo alimentare e industriale. Ma come si ottengono gli OGM? Possiamo dividere le piante geneticamente modificate in due macrogruppi: 

  • I GMHT (genetically modified herbicide tolerance), ovvero quegli organismi in cui modifica genetica serve ad ampliarne la tolleranza ad alcuni erbicidi
  • I GMIR (genetically modified insect resistance), piante in cui la modifica genetica ne aumenta la resistenza agli attacchi degli insetti.

Le piante che ricevono trattamenti di modifica genetica sono sostanzialmente: mais, soia, patate, cotone, colza, pomodori, fagioli e riso.

Da non perdere:

OGM, PRO E CONTRO

OGM: pro e contro
OGM: pro e contro

Sin dalle prime operazioni di ingegneria genetica, gli hanno destato grande curiosità, ma anche notevoli critiche. Quali sono vantaggi e svantaggi degli OGM? I più forti dubbi derivano dalle non prevedibili conseguenze che l’ingerenza di prodotti alimentari geneticamente modificati potrebbero avere nel nostro corpo, non abituato ai geni introdotti. Non solo: la creazione di organismi con caratteristiche genetiche decise a tavolino in un certo senso dichiara guerra ai naturali processi di selezione naturale, di evoluzione, che si basano sulla naturale sopravvivenza dei genomi più adatti alla riproduzione in un determinato ambiente, comportando notevoli rischi, come la perdita di biodiversità.

Approfondisci:

Tuttavia, l’introduzione nell’ecosistema di Organismi Geneticamente Modificati porta con sé anche numerosi vantaggi: la possibilità, ad esempio, di produrre alimenti che abbiano più elementi nutritivi importanti per la salute dell’uomo e degli esseri viventi, o che, al contrario, presentino meno tossine e sostanze allergeniche. Tra i pro degli OGM vanno inseriti anche:

  • La riduzione dei tempi di crescita dei raccolti
  • La riduzione dell’uso di pesticidi dannosi per l’ambiente.

Tuttavia, in Europa e in Italia la produzione di OGM è severamente regolata dalla legislazione, che ne limita il commercio.

Focus: